Benvenuti sul nostro sito!
Free Call +39-081-991648

La casa editrice nasce nel 1959 pubblicando una delle prime guide turistiche dell’isola d’Ischia dal dopoguerra. Prosegue la sua attività editando il mensile “Ischia Oggi” dal 1960 al 2001.
Nel 1990 inizia la collaborazione con l’Istituto Italiano per gli studi filosofici e il circolo Georges Sadoul con la pubblicazione di testi di filosofia di Andreas Kamp Arturo Martorelli, Eduardo Malagoli. Qualche anno dopo pubblica “Disordinata storia della canzone Napoletana” di Roberto De Simone. Varie collaborazioni si svolgono con l’Università di Napoli, Federico II, e l’Università di Fisciano (Salerno).
Dagli anni novanta la casa editrice ha allargato i suoi confini pubblicando vari testi di rilevanza regionale e nazionale. Amministratrice unica è Erminia Turco. La casa editrice ha collaborato con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, il “CEIC” (centro etnografico delle isole campane), il Cineclub “G. Sadoul”, Stampa alternativa, la Fondazione Premio Ischia, l’Università Federico II di Napoli e l’Università di Salerno.
Oltre ad organizzare rassegna e presentazioni di libri la Valentino editore si specializza in pubblicazioni a carattere regionale e delle piccole isola minori del Mediterraneo.
Con oltre 120 titoli in catalogo e oltre 50 anni di storia la Valentino editore è tra le case editrici più antiche e prestigiose della Campania.
La grande storia mette sovente capo alle isole sarebbe più giusto dire che se ne serve”, ha scritto Fernard Braudel.
Le isole del mediterraneo hanno costituito per secoli il luogo delle relazioni tra le diverse culture, caratterizzandosi così nel doppio aspetto di spazio aperto alla considerazione della diversità e di un luogo conchiusoalla conservazione delle “proprie” esperienze culturali. Così, pur nella loro omogenea caratterizzazione di luoghi circondati dal mare, esse hanno nel tempo differenziato l’una dalle altre la propria storia, o il contributo che ognuna di esse ha fornito al divenire della “grande storia”. A questo arcipelago di racconti e di microstorie è dedicata la collana “Fonti e documenti per la storia delle isole”: strumenti utili non solo alla esplorazione degli spazi che separano le isole dai continenti ma anche preziosi nel favorire una lettura più profonda degli spessori storici e culturali sui quali ogni isola s’erge e si mostra ai naviganti.